Venerdì 24 novembre dalle ore 9 alle ore 13:30 presso l'Aula Magna dell'Accademia delle Belle Arti avrà luogo il convegno dal titolo "Le meravigliose avventure del signor Töpffer".

Rodolphe Töpffer è oggi riconosciuto unanimemente come “padre” o “inventore” del fumetto. Radicato nella cultura europea della prima metà dell’Ottocento, lo scrittore e artista ginevrino si trova in effetti a essere il punto di convergenza tra le forze che, alla fine del secolo, porteranno all’esplosione del fumetto: lo sviluppo delle tecniche di stampa che procede parallelamente all’estensione del pubblico, l’evoluzione della caricatura e la crescente diffusione delle stampe popolari, la mutazione delle forme narrative. Ma non è solo la critica (Thierry Groensteen in testa) che ha riconosciuto questo ruolo di precursore di Töpffer, anche molti autori, a partire dagli anni Novanta (da Art Spiegelman a David B., da Chris Ware ad Anke Feuchtenberger) ne hanno riconosciuto la paternità.

L’opera e il pensiero di Rodolphe Töpffer sono rappresentativi del loro tempo, epoca di profonde trasformazioni nella cultura occidentale, e al tempo stesso rappresentano un prodigioso salto in avanti. Per riflettere sulle intuizioni dell’artista svizzero, ancora oggi sorprendenti, BilBOlbul ha invitato alcuni dei maggiori esperti internazionali a dialogare tra loro. Interverranno così lo storico dell’arte Philippe Kaenel (Svizzera), il semiologo e teorico del fumetto Thierry Groensteen (Belgio), lo scrittore e saggista Antonio Faeti, lo sceneggiatore e “archeologo” del fumetto delle origini Alfredo Castelli, l’esperto di fumetto ottocentesco Fabio Gadducci.

A Töpffer è anche dedicato un altro incontro dal titolo "Ridisegniamo Töpffer". Gli autori Nicolas Robel e Francesco Cattani sono stati chiamati a confrontarsi operativamente con le storie di Töpffer e ispirandosi alle tavole del fumettista ginevrino hanno creato due storie di quattro tavoli che saranno presentate durante questo incontro e pubblicate in BBB17 In corso d’opera (in vendita al festival).
L'incontro avrà luogo sabato 25 novembre alle 15:30 presso la libreria Ubik di via Irnerio 27.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina del festival o l'evento facebook.